Tutto pronto per i 150 anni di San Giuseppe

 

sanGiuseppe

Per il 150° anniversario del patronato di San Giuseppe la docente Lea Cedrone ha proposto la realizzazione dello Stendardo Votivo.  

Per lattuazione di tale idea tutti, in un clima gioioso,  si sono messi allopera  dal Dirigente, agli insegnanti, dagli  alunni ai genitori.

Estato, pertanto,  bandito un concorso grafico pittorico,  dal titolo I MILLE VOLTI DI SAN GIUSEPPE,   rivolto agli alunni delle classi quarte e quinte della scuola primaria e agli studenti delle classi prime della scuola secondaria di primo grado.

La commissione formata dai docenti Borsci, Cedrone, Cotugno, Greco e Santoro hanno selezionato, confrontato e valutato tantissimi  disegni prodotti, con lutilizzo di  svariate tecniche,  dagli alunni. La scelta è caduta sui lavori delle seguenti studentesse  di scuola secondaria di I grado: Caprino Melania (1^ A ) e Leone Emanuela. I due lavori sono stati assemblati costituendo così limmagine pittorica e centrale dello Stendardo che è stato confezionato e ricamato con cura dalla Sig/ra Bisignano, madre di unalunna.

Lo Stendardo sarà portato in processione da alunni e docenti  il 18 Marzo.

I disegni, degli alunni di tutte le classi, rappresentanti San Giuseppe, saranno oggetto di una mostra, aperta per tre giorni, presso i locali che la Sig/ra Bucci   ha prestato, gratuitamente, alla scuola, per la realizzazione dellevento.

Ecco lo stendardo realizzato!

IMG-20160317-WA0002

Annunci

L’ambasciatore Ceka in visita a San Marzano

 

 

 

L’ambasciatore dell’Albania in Italia, Neritan Ceka, è stato ospite nei giorni dell’istituto comprensivo Casalini-Castriota nell’ambito di un rapporto che tra il passare del tempo si va facendo sempre più stretto tra il rappresentante del paese delle aquile e la scuola guidata dalla dirigente Maria Teresa Alfonso.
L’ambasciatore Ceka prima è stato intervistato dagli studenti partecipanti al progetto didattico «web tv arbereshe», con i docenti Anna Paola Liuzzi, Gloria De Padova, Francesca Zizza e Marisa Margherita, e poi alla sera è stato ospite a cena della dirigente Alfonso e di numerosi docenti dell’istituto comprensivo.
L’ambasciatore Ceka sta lavorando da tempo alla costituzione dell’associazione dei Comuni arbereshe d’Italia, per avviare un processo politico e culturale che vada verso il recupero della cultura arbereshe, approfondendo storia, lingua, religione, tradizioni della cultura arbereshe dei centri fondati a metà del 1500 dagli albanesi in fuga dagli ottomani, in Abruzzo, Basilicata, Calabria, Campania, Molise, Puglia e Sicilia. Di tutti i Comuni, San Marzano, con i suoi 10mila abitanti, è il centro più numeroso e dove, secondo l’ambasciatore Ceka, la lingua arbereshe, sorta di albanese classico paragonabile come valenza culturale e storica all’italiano del 1500, viene conservata meglio.
Lo stesso progetto di una web tv arbereshe, con gli studenti che approfondiscono le tematiche di maggiore attualità e gli elementi storici di San Marzano nella doppia lingua, si inserisce in questo solco. La lingua arbereshe resiste da oltre 5 secoli ma inevitabilmente occorre uno sforzo culturale per preservarla e tramandarla di generazione in generazione.