L’incontro con il sociologo

CRONACA DI UN’ESPERIENZA FANTASTICA …

Venerdì primo Aprile alle ore 8,30 è entrato un signore alto, magro e con la barba. No tutti ci siamo guardati e abbiamo pensato ad uno scherzo “ad uno pesce d’aprile”, invece no. La maestra ci ha lasciato soli con il signore che si è presentato dicendo di chiamarsi Ciro Anicchiarico e di essere un sociologo.

Noi non ci siamo spaventati per niente, anzi i nostri occhi si sono riempiti di curiosità e gioia, perché la voce del sociologo era rassicurante.

Entriamo Comunque nel vivo del racconto, nella parte interessante dell’avventura.

Il sociologo ci ha chiesto di disporre le sedie in cerchio, lui si è seduto con di noi come se fosse un alunno e ha incominciato a chiedere ad ognuno il nome e di dire una cosa positiva di sé.

Con molta tranquillità e senza nessuna vergogna ho detto di chiamarmi Barbara e di amare molto disegnare.

Con il sociologo abbiamo fatto un gioco divertente, ma significativo. Ciro è andato alla lavagna ha disegnato un grande cerchio, scrivendo all’interno “COMUNICAZIONE” poi ci ha chiesto il significato e alcuni sinonimi di quella parola. Nel cerchio ha scritto un’altra parola “ASCOLTO” anche di questa abbiamo debbo il significato e i sinonimi.

Il gioco più interessante per me è stato quello successivo. Ci ha chiesto di alzarci e di sederci vicino al compagno o alla compagna con cui non parliamo mai. A questo punto ho avuto un po’ di difficoltà perché sono molti i compagni con i quali non parlo.

Alla domanda –  “ QUALCUNO SI SENTE FUORI DAL GRUPPO” –  il mio disagio è aumentato, ma mi sono sentita libera, perché ho risposto di SI.

Posso dire che questa esperienza mi è servita a esternare il mio pensiero e ad avvicinarmi di più ai miei compagni e a socializzare di più con loro.

Spero che l’esperienza si ripeta

5^ A

UN INCONTRO CHE FA RIFLETTERE

Il 1° Aprile noi alunni di quinta abbiamo avuto un incontro con il sociologo, Ciro Annicchiarico.

Prima di tutto ci siamo disposti in cerchio e ci siamo presentati. Anche lui si è presentato dicendoci il suo nome e il suo lavoro.

Ci ha spiegato il suo lavoro e ha detto che è simile a quello dello psicologo solo che lui non è un medico.

Il sociologo, infatti studia i problemi della società, in questo caso della classe.

Io e gli altri prima di questo incontro pensavamo che tra di noi ci fosse una buona comunicazione… Non era così: infatti: infatti abbiamo visto che alcuni bambini non riescono a esprimersi, perché gli altri non li ascoltano.

Il sociologo,poi, ci ha fatto mettere in piedi sulla sedia a dire gridando il nostro nome come se dovessimo buttarlo in un secchio.Alcuni bambini come me non  erano sicuri e lui e lui ci ha detto di respirare ed essere sicuri.

Questo incontro mi ha fatto riflettere molto. Ho capito che tutti dobbiamo ascoltare ed esprimere le nostre opinioni. E’ stato un bel momento anche perché messi in cerchio tutti erano nel gruppo e nessuno era escluso.

CHILOIRO SOFIA 5^ D

UN INCONTRO PER  DIALOGARE … ASCOLTARE

Il 1° aprile verso le ore 9.30 siamo andati in un’aula giù per incontrare il sociologo, cioè colui che affronta i problemi della società, CIRO ANNICCHIARICO.

Inizialmente ci siamo disposti in cerchio e poi ci ha iniziato a fare delle domande, per esempio se c’era qualcuno che si sentiva in disparte, ma nessuno ha risposto di sì.

Abbiamo anche discusso sul fatto di ridere quando Lorenzo parlava: io sinceramente ridevo del modo buffo di ridere che aveva Davide.

Il sociologo, poi, ci ha fatto delle domande su cosa è la comunicazione e poco dopo è arrivata Serena, proseguendo il giro, ha chiesto se ci sentiamo ascoltati, Daniela e Virginia hanno risposto di no.

In seguito il sociologo ha chiesto ad alcuni cosa direbbero al posto di Virginia, io non sono stata chiamata, ma avrei detto: “ ASCOLTATEMI! SONO QUI IN MEZZO A VOI, VORREI ALMENO UNA VOLTA, NON ESSERE MESSA DA PARTE COME NIENTE, VORREI SOLO DIALOGARE CON VOI E AIUTARCI GLI UNI GLI ALTRI”.

Il Sig. Annicchiarico, quindi, ha continuato dicendo a Lorenzo di farsi ascoltare, perché fa bene ridere, ma in determinati momenti, perché in quell’istante si sta dicendo un proprio parere, un sentimento e non bisogna ridere come se fosse una barzelletta.

Infine ha fatto mettere Daniele ed altri in piedi sulla sedia, tra cui me e Virginia in piedi normalmente, respirando, facendo passare l’aria nella pancia e poi tirando fuori il nostro nome come se lo dovessimo lanciare in un secchio in mezzo al cerchio, ha terminato dicendo che sì, tutto ciò dipende dall’ascolto ma anche da noi.

Secondo me quest’ora con il Sig. Ciro Annicchiarico è stata molto bella e riflessiva ci ha insegnato ad ascoltare tutti e a parlare dei propri sentimenti con sicurezza. 

FRANCESCA MONOPOLI 5^D

RESOCONTO DELL’INCONTRO CON IL SOCIOLOGO

Oggi 1° aprile 2016 abbiamo avuto un incontro con un sociologo chiamato “Ciro Annicchiarico”.

Questo incontro e’ iniziato con la spiegazione del  mestiere del sociologo e ho capito che cosa essa sia. il sociologo, quindi, e’ una persona che studia le relazioni tra i gruppi, infatti ha studiato il nostro gruppo.

Ci ha chiesto i nostri nomi e se ci piacessero; Gianni Cavallo ha risposto che il suo nome non gli piace. il sociologo, poi, gli ha chiesto se qualcuno lo prendesse in giro e Gianni ha detto che soprattutto una compagna.

Gianni ha detto che gli piace quando la madre lo chiama Nanni, il nome di un calciatore portoghese.  

Il sociologo ha chiesto, ancora, se qualcuno lo prendesse in giro e Gianni ha fatto il nome di un altro compagno. il sociologo ha cercato di capire il motivo dei loro insulti.

Jasmine ha detto ,di sua spontanea volonta’, che viene presa in giro da piu’ compagni.

Il sociologo, successivamente, ci ha domandato cosa vorremmo fare da grandi e ognuno ha dato la propria risposta.

Il sociologo ha chiesto ad alcuni di noi “cosa pensiamo della nostra classe”, io sono intervenuto dicendo che secondo me la classe è simpatica e che ci aiutiamo a vicenda nonostante qualche litigio.

Secondo me l’incontro con il Signor Annicchiarico è stato molto utile perché ci ha fatto capire che gli insulti offendono le persone.

COSIMO CIURLO 5^ E

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...