L’incontro con l’autore Diego Mecenero

ASPETTANDO LA VISITA DELLO SCRITTORE

DIEGO MECENERO

Giorno 6 giugno l’I.C. CASALINI di San Marzano ospiterà lo scrittore DIEGO MEGENERO, autore dei libri:

LO SMONTABULLI

IL SEGRETO DEL MANTELLO BLU

Diego Mecenero è, inoltre, un redattore e un giornalista. Egli ha origine veneta, ma vive nelle Marche. Mecenero, inoltre, lavora per l’editoria scolastica.

Gli alunni delle classi 4^ e 5^ della scuola primaria e delle classi di 1^ della secondaria di primo grado, in questi giorni hanno trasformato la scuola in un vero e proprio laboratorio di scrittura creativa e grafico – pittorico. Sono, infatti, indaffarati a preparare: cartelloni, filastrocche, poesie, domande da rivolgere all’autore e articoli da pubblicare sul giornalino scolastico.  

Quanto fermento, quante emozioni tra i ragazzi, sono tutti in fibrillazione.

Le giornaliste della 5^ A

ANGELICA GALLO  

FEDERICA SANTORO  

Oggi abbiamo incontrato Diego Mecenero, autore del libro :”Lo smontabulli”.Racconto

Nei giorni scorsi abbiamo sostenuto un torneo di lettura e siamo arrivati secondi con il libro : Lo smontabulli ,scritto da Diego Mecenero.

Oggi , 6 giugno, siamo andati  all’istituto “Falcone”per incontrare l’autore del libro. Appena arrivato, Diego Mecenero si è  presentato e ha detto  che per diventare scrittore  c’è  bisogno di penne, matite, colori e il vocabolario della lingua italiana con le sue duecentocinquantamila parole. Ha parlato del suo libro che tratta del bullismo  ci ha parlato dei personaggi e che il bullismo è un fenomeno del quale bisogna fare attenzione.

Alla fine del suo discorso ogni classe si è esibita ;noi gli abbiamo dedicato una canzone rap scritta da noi. Infine abbiamo scattato una foto ricordo. Lui ci ha ringraziati e ha detto che siamo fenomenali. Si sono esibite anche le altre classi e poi a tutti ha firmato il suo autografo.

Il Signor Diego Mecenero è un uomo stupendo e vorrei tanto leggere un altro suo libro.

                                                        Alessia Todaro classe 4^D Scuola primaria

Oggi 6 giugno 2016 con le classi quarte e quinteAbbiamo incontrato l’autore del libro lo Smontabulli che si chiama Diego Mecenero , vive nelle Marche ed oggi è venuto qua in Puglia a san marzano di San Giuseppe.  Lo abbiamo incontrato perché abbiamo partecipato ad un torneo di lettura.  Il luogo dove lo abbiamo atteso è stato allestito con disegni e cartelloni di &benvenuto& tutti colorati e realizzati da noi.

Quando è entrato abbiamo applaudito e poi lui si è presentato.

Dopo la sua presentazione abbiamo canticchiato oe abbiamo  cercato di indovinare cosa c’è nella casetta dello scrittore. In questa cassetta  ci sono le quattro cose indispensabili : la penna, colori, matite,carta ma anche l’immaginazione,  la creatività  e senza di questi eelementi non si potrebbe creare un libro . L’ultimo ingrediente inaspettato da tutti è un il dizionario che contiene circa duemila cinquecento parole italiane. Ci ha presentato alcuni libri e ha comunicato che agli scrittori piace inserire nelle loro storie i nomi dei propri cari. Visto che noi delle classi quarte e quinte abbiamo letto Lo smontabulli ci ha detto che la parola bullo contiene il nome in inglese di un animale. Questo animale è il toro.Sì possono notare molte somiglianze con questo animale.Infine ci ha spiegato che le azioni di bullismo sono quelle che vengono ripetute sempre, ogni giorno e la vittima non riesce a reagire. Ogni classe poi gli ha offerto qualcosa ad esempio, la mia classe gli ha dedicato una canzone rap scritta da noi e un libretto, altri invece filastrocche, poesie. ..

Alla fine ci ha autografato il libro e ci ha salutato. A me è piaciuta molto questa giornata perché non ti succede tutti i giorni incontrare l’autore di un libro .

Giada Zurlo classe 4^ D Scuola primaria 

 

In questo ultimo periodo scolastico ci siamo preparati per partecipare al torneo di lettura,gara dove si sfidano due classi alla volta domande del libro che è stato letto..

Noi  siamo arrivati secondi.

Il 6 giugno noi, e  tutte le classi che hanno partecipato al torneo e che hanno letto il libro”Lo smontabulli “,  habbiamo incontrato l’autore di questo libro :Diego Mecenero”.

Lui ha indicato  quali sono gli ingredienti del bullismo. Il primo ingrediente è quando il bullo prende di mira un bambino più debole pe rmolto tempo;l’altro è quando la vittima non riesce a ribellarsi  e si chiude in se stesso perché non riesce a parlarne con nessuno.

Per ringraziare l’autore ogni classe ha donato dei lavori: cartelloni,disegni, filastrocche, canzoni…

Lo scrittore ci ha ringraziato facendo una foto di gruppo con lui e autografato tutti i nostri libri e ha donato alle classi che sono arrivate al primo e al secondo posto un libro.

È stato un incontro bellissimo perché l’autore del libro “Lo smonatbulli “é molto simpatico!

Francesco De Padova classe 4^D Scuola primaria

Oggi lunedì 6 giugno abbiamo incontrato Diego Mecenero,  l’autore del libro  Lo Smontabulli .

Siamo andati presso l’istituto  Falcone  per incontrarlo.  Li’ c’erano moltissimi ragazzi.

Quando è  arrivato Diego Mecenero è scoppiato un grande applauso.

All’inizio ci ha raccontato delle quattro condizioni per essere l’autore  di un libro quali avere una penna,una matita, un foglio,un computer ma soprattutto avere molta immaginazione.  C’è  bisogno anche di avere un dizionario.

Poi ci ha spiegato da dove deriva la parola bullo che significa toro. I bulli, infatti, si danno le arie come i tori perché  credono di essere più  forti offendendo gli altri mentre la vittima soffre.

Alla fine noi ci siamo esibiti in un canto, altri hanno recitato filastrocche e poesie.

Questa è  stata un’esperienza fantastica.

 Gabriele Forleo classe 4^ D Scuola primaria

Il 6 giugno abbiamo incontrato l’autore del libro che abbiamo letto ” Lo smontabulli “:Diego Mecenero.  È un uomo molto simpatico ed è anche un giornalista.

Appena è entrato si è presentato mostrandoci la sua carta d’identità.  Però era un po ‘ strana. Lui è un signore con i capelli corti e grigi, mentre la foto era di un uomo con i capelli lunghi e neri.  In ogni carta d’identità ci sono il colore degli occhi e l’altezza.  Lui, avendo gli occhiali alla voce “occhi” ha scritto Quattrociocchi e poi ha aggiunto che chi ha gli occhiali è  avvantaggiato. Alla voce altezza c’era scritta la sua altezza, ma dopo si è piegato e ha detto che l’altezza era minore. Ma poi è  salito con un balzo  sul palco e ha detto che in quel momento era più alta.

In seguito ci ha parlato della valigetta dell scrittore e ci ha indicato quali cose sono necessarie per essere un scrittore che in tutto sono quattro: la penna, la carta, la fantasia e…un DIZIONARIO  !  Mostrandolo ci ha detto che quello non era un dizionario normale ma era un dizionario materiali e ha cominciato a estrarre oggetti e mentre li estrae inventata una poesia.

Poi ci ha parlato del Bullismo e per farci capire meglio questo fenomeno ha fatto finta di fare ” Il comandante cattivo”. Ci ha anche spiegato che la  parola bullo deriva dall’inglese e significa toro.

Infine c’è stato il momento dei doni. Noi, la classe 4^D,gli abbiamo regalato un libricino e cantato una canzone rap che parla del suo libro e dei personaggi. Altre classi gli hanno recitato poesie e regalato disegni mentre una classe quinta gli ha fatto vedere un filmato fatto da loro al parco.

Infine c’è stata la premiazione.

Marissa Musci classe 4^D Scuola primaria

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...